Rimlight Studios a Catania

La Rimlight Studios, che ha ideato e prodotto un gioco per X-Box che vuole competere, a livello internazionale, con i colossi del genere, ha sede a Catania in un anonimo condominio. Sembra difficile, se ci si vede come degli gnomi ai piedi di una sequoia, ma diventa facile, se gli gnomi posseggono arti magiche quali la creatività, la capacità e l’innovazione. All’interno del gruppo troviamo Fabio Ilacqua, art director, Francesco Bizzini, game Designer, Steven Chagon, 3D artist, Dan Liimatta, texture artist, Walter Porto, sound designer, Derek Ho, Junior Animator, Kevin Leroy, Junior VFX Artist, Mary Ferlisi, Administration. Un manipolo di prodi all’attacco di un mercato, quello dei videogiochi dai superfatturati, che sembrava chiuso ad un’azienda piccola anche se ricca di talenti e innovativa. Ma ciò che è difficile non significa sia impossibile. E così, giorno dopo giorno, con difficoltà aggirate grazie alla tenacia e alla fantasia, la Rimlight Studios ha partorito Zheros: i n un mondo futuribile, Mike e Dory devono comabattere contro le forze oscure create dal dott. Vendetta che vuole trasformare ogni creatura in un servo per saziare la sua sete di potere. Sembrerebbe il classico gioco” Falli fuori tutti”, ma di innovativo Zheros ha la grafica in 3D veramente spettacolare, le armi di cui dispongono i nostri eroi e la possibilità di muoversi in uno spazio formato da città futuribili, da natura selvaggia e da lavoratori fantascientifici allo scopo di creare un’esperienza di gioco sempre varia e spiazzante con nemici che assumono  le forme più diverse. Il giocatore deve, quindi, utilizzare il sofisticato armamentario di cui dispone in un modo molto creativo. Dopo aver faticato tanto, per la Rimlight Studios è arrivata proprio a Natale il premio atteso a lungo: dopo le necessarie trattative, Microsoft ha annunciato che Zheros è disponibile in piattaforma per l’ X-Box. I clienti privilegiati potranno avere il download gratis per un mese. Gli altri pagheranno 19.99 dollari. Il sogno si avvera e ora bisogna iniziare a giocare!

Hits: 429

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *