Montalbano Elicona, “Borgo dei Borghi 2015”

Arroccata sulle montagne in provincia di Messina, dopo curve e tornanti da infarto (da percorrere in moto – ci si diverte di più), ecco comparire Montalbano Elicona, un pulviscolo di casette dominate, a mo’ di aquila, da un immenso castello del tutto sproporzionato rispetto all’odierno e sonnolento paesino. Ma non andavano così le cose nel secolo quattordicesimo quando fu eletta a dimora preferita da Federico III di Sicilia (1274-1337), aragonese, che fece restaurare, in modo sfarzoso, una rocca già esistente. Montalbano Elicona aveva caratteristiche che lo rendevano perfetto per il soggiorno reale: era situato su un’altura imprendibile e possedeva aria salubre, boschi secolari, selvaggina e acqua a volontà. Dopo essere stato residenza del sovrano, il castello e il territorio circostante fu ceduto in feudo a diverse famiglie fino a pervenire ai Colonna – Romano e, in ultimo, ai Bonanno che ne fecero il centro della loro amministrazione. Mentre il duca di Montalbano, deputato al parlamento siciliano, si godeva gli agi aristocratici a Palermo, il governatore delle proprietà sorvegliava, occhiuto, i  sudditi che lavorano le terre, amministrava la giustizia signorile e esigeva le tasse da versare all’erario. Durante il periodo del raccolto, il duca e la sua famiglia arrivavano in pompa magna al castello e ne prendevano possesso sconvolgendo, con la superbia cittadina, il tranquillo corso degli eventi. Nel XIX secolo, l’edificio viene ceduto all’Ordine dei Gesuiti e, infine, nel XX secolo diventa la sede del Comune che ne ha avviato un lungo e complesso restauro. L’enorme edificio, oltre agli uffici cittadini, ospita un museo delle armi medievali molto interessante e un centro per lo sviluppo e la tutela del centro storico.Nel 2015, Montalbano Elicona è in gara per il titolo di “Borgo dei Borghi”, assegnato dalla trasmissione televisiva “Alle falde del Kilimangiaro”. La Sicilia arriverà prima anche questa volta? Ebbene sì, Montalbano Elicona è il “borgo dei borghi” nel 2015!

Hits: 97

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *