Erlend Øye: Siracusa è la mia musa

 

Erlend Øye, leader dei King of Convenience, è nato in Norvegia, è vissuto a a Londra e a Berlino e, un giorno, ha scelto di vivere a Siracusa. Ha comprato una casa e, da anni, cura i suoi progetti in giro per L’Europa, ma si gusta anche l’energia e i colori mediterranei.  Ma, soprattutto, vuole provare un ritmo di vita, a suo parere, più rilassato: gustare un bicchiere di Nero d’Avola o un piatto di pasta alla norma  in compagnia di buoni amici senza lo  stress di una pianificazione minuziosa da Risiko delle relazioni. In Norvegia, a quanto pare, nessuno dà particolare importanza al gesto della condivisione del pasto, azione che non è il mero cibarsi che potrebbe risolversi in cinque minuti con un beverone da astronauti. In Novergia, ci si ciba, ma non si mangia. Immergersi in questa realtà così diversa da quella a lui nota, sensuale al massimo grado, ha aperto al nostro cantante una gamma di emozioni sconosciute. Anche i piaceri dell’amicizia entrano in queso approdo: Lucia, Andrea e Sergio sono il succo degli anni siracusani, le guide virgiliane che gli hanno consentito di navigare in una realtà tanto diversa dalla sua. Erlend Øye ha dedicato a Lucia La prima estate, prima canzone in lingua italiana, omaggio a Bruno Martino, mitico autore di E la chiamano estate. Secondo il nostro estimatore che viene dal freddo tantissimi amici, stanchi delle brume e del gelo, vorrebbero vivere in Sicilia e investire denaro nella nostra splendida isola, ma, sottolinea, con tristezza, «è tutto troppo complicato», parole che meriterebbero un’attenta riflessione che lasciamo alla sagacia dei lettori.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *