Rosario Umbriaco e la magia DOP!

C’era una volta, tanto tempo fa, a Enna, alla Tavola calda Europa, un mago che inventò l’arancino nuovo e perfetto, un vero trionfo di gusto e di prelibatezza culinaria. Tra due morbidi guanciali di riso, uno profumato alla ricotta e uno allo zafferano e menta, dorme la fonduta di  piacentinu ennese DOP, bella addormentata, in attesa di svegliarsi non con un bacio, ma con un sensuale morso per deliziare, senza fine, i nostri sensi. L’apprendista stregone è ora Rosario Umbriaco, figlio del vecchio Abus Silente. Nella sua caverna, ogni giorno, Rosario Unbriaco non solo prepara questa piccola felicità, ma tanti altri incantesimi, quali pizze, scacciate, calzoni fritti e al forno, che hanno il dono di far sorridere chi li assaggia. E’ un grande, grande segreto. Zitti! Non lo dite a nessuno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *